Login to your account

Username
Password
MOD_LOGIN_REMEMBER_ME

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name
Username
Password
Verify password
Email
Verify email

www.thewriter.it

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

HONORINE In evidenza

Scritto da  Pubblicato in: Writer Narrativa

 

Traduttore: Luciano Montanari
Titolo: Honorine
Formato: 15x21
Pagine: 144
Anno di pubblicazione: 2017
ISBN: 978-88-99627-35-5

Honorine fa parte dell'immensa raccolta di 137 lavori – intesi come romanzi e novelle – che costituiscono l'inarrivabile opera di Honoré de Balzac.

Honorine, oltre ad essere un toccante romanzo d'amore, esamina con considerevole intensità, e aggiungerei anche con pungente acutezza, la questione del matrimonio. Balzac lo fa come non ha fatto mai per gli altri suoi lavori, con la massima energia e con straordinario impeto. Perciò, studiando gli innumerevoli e diversi momenti nei quali si riscontrano a volte l'armonia, a volte il disaccordo, non solo va ad inquadrare la questione, ma raggiunge un problema di portata notoriamente universale.

Honorine, lo riaffermiamo, è un romanzo d'amore, ciono- nostante è pure una storia dove emerge il divorzio nell'autentico senso della parola (e, pensate, siamo all'inizio dell'Ottocento!). L'autore ci ricorda che il mondo è un grande teatro dove ogni uomo recita più o meno bene il proprio ruolo. Ed è per questo che troviamo sempre nei suoi lavori grande riflessione sull'arte e sull'artista. Balzac intende riprodurre la natura con il pensiero, dove l'immagine e addensamento della scrittura rendono nitido ciò che era frammento, polvere. In Honorine la passione umana, troppo umana, emerge dall'ombra ed è affidata alla arte poetica indelebile della tradizione.

Lo scrittore racconta questa vicenda alla sua maniera, usando un bellissimo linguaggio – come sempre, del resto – dove sembra attingere ogni singola parola in una polvere dorata. Inoltre, con il suo stile inconfondibile, incassa il racconto in un altro racconto (cosa non semplice, ma che egli fa sovente).

Anche questa storia, come tutte le altre, non sembra la stessa vista dalla parte di un protagonista e vista dalla parte di un altro. La verità, in effetti, soprattutto quando si parla di una coppia, è sempre a due facce, e quindi è assai difficoltoso decretare quale delle due verità sia “la” verità, tanto è vero che lo stesso Balzac ebbe a dire: «Non c'è niente di più terribile come il vero!»

La storia di Honorine ci viene raccontata entrando con dovizia di particolari nei dettagli persino dei gesti, dei movimenti, poi scavando interiormente nell'anima dei personaggi, nella profondità dei loro sentimenti, per la solita introspezio- ne tipica dell’autore. Un componimento armonioso, con ampio equilibrio nei ruoli principali, dipingendo con la solita maestria sia gli incantesimi d'amore, sia i momenti più drammatici. 

Balzac chiarisce tutta la sua enorme produzione con queste parole: «I drammi della vita non sono nelle circostanze, sono nei sentimenti, si giocano col cuore, o, se volete, in questo mondo immenso che noi chiamiamo modo spirituale»

 


 

 

 

 

 


 



Per contattare l'autore inviare una mail a:
O visitare il sito Web 

Blog:

 

Newsletter

BT Twitter Feeds